Buzzy English: Sensitive vs sensible, due false friend che si fanno i dispetti
Pubblicato il in False Friends
A cura di

Sensitive vs sensible, due false friend che si fanno i dispetti

I così detto false friend (a proposito, ricordatevi di non pluralizzare in italiano le parole straniere, è un misto grammaticale tra lingue diverse sbagliato)... dicevamo, i così detti false friend sono sicuramente l'indizio più immediato che una persona non è madre lingua inglese. Il false friend nasce da una similitudine ortografica tra una parola in una lingua e una scritta simile in un'altra che tuttavia ha un significato diverso.

Un italiano tra madrelingua inglesi

A differenza dei nostri insegnanti madrelingua, io che collaboro in questa rubrica, non lo sono anche se a casa parliamo sia italiano sia inglese. Insomma, sono un italiano che vive tra persone di madrelingua e per questo spero di saper individuare proprio quei temi che fanno inciampare noi italiani nel parlare inglese.

Sensible, essere sensati e ragionevoli

Iniziamo dall'aggettivo che in italiano usiamo con più frequenza, "sensibile. Bene, suona come sensible che tuttavia non significa "sensibilità".

Sensibile viene da sense, "sensatezza". Quindi diciamolo in modo univoco e chiaro:
Sensible non significa sensibilità.

Sensible significa avere buon giudizio, essere assennati.

Per quanto riguarda la pronuncia, la prima vocale "i" mentre in , la "i" non si pronuncia come la nostra / i / aperta ma tende al suono della "e" con la marcatura fonetica / ə /. Quindi:
Sensible / 'sensəbəl /

Sensitive, essere sensibile

Per dire o "sensibile", in inglese dobbiamo usare un altro false friend, sensitive. Già, perché sensitive non significa "sensitivo" in senso mistico, bensì "sensibile" in senso emotivo. In senso sia positivo sia negativo.

Qualche esempio:

He is really too sensitive, you better pay attention what you tell him, è veramente troppo sensibile, devi fare attenzione a quello che gli dici.

Sensibile anche nel senso di delicato, come sensitive skin, "pelle delicata".

Sensitive topic, argomento delicato

Sensitive può anche essere riferito a un argomento, un così detto "argomento sensibile", "argomento delicato", in inglese sensitive topic.

I believe we should not talk about that in our meeting, it's still a sensitive topic, penso che non dovremmo parlarne nella nostra riunione, è ancora un argomento delicato.

Per quanto riguarda la pronuncia, le due vocali "i" si sensitive si pronunciano con la "i" breve e secca, leggermente gutturale, rappresentata dal simbolo fonetico / ɪ /. Quindi:
Sensitive / 'sensɪtɪv /

Solo la pratica insegna...

Non è facile. Non è facile ricordare tutti i false friend e farli propri per poi saperli usare correttamente all'occorrenza. Soltanto la pratica permette di rendere la lingua spontanea. Quindi l'unico modo di non cadere nelle trappole dei false friend è parlare, parlare, parlare inglese e via via correggere la propria pronuncia e "malintesi" linguistici.

Per questo siamo e rimaniamo convinti che l'inglese e ogni lingua straniere si impara ascoltando e parlando e non sui libri di scuola.