Apri le porte al futuro di tuo figlio
APRI LE PORTE
AL FUTURO
DI TUO FIGLIO
Lezioni di inglese online per bambini
Buzzy English: Forma inglese I want you to do, da non sbagliare
Pubblicato il in Si dice così
A cura di

Forma inglese I want you to do, da non sbagliare

Ricordo un giorno al liceo. Lezione di inglese, il mio compagno di banco alza la mano per rispondere a una domanda della professoressa e pronuncia una frase con la seguente forma italianizzata: John wanted that Joe did something. Aveva tradotto letteralmente la costruzione italiana "John voleva che Joe facesse". Orrore! Credo sia uno degli errori più importanti, dal momento che il verbo "volere" è usato frequentemente.

La forma corretta è to want somebody/something to do something. Quindi il mio compagno di scuola avrebbe dovuto usare la formula John wanted Joe to do something.

To want, un verbo tra i più usati

Il verbo "volere", to want, è certamente uno dei più usati e può assumere alcune sfumature di significato.

To want in generale significa "volere". QUindi, ad esempio:

I want an ice cream, voglio un gelato.

Si può usare anche nel significato di "richiedere", "essere necessario", "avere bisogno".

You want to take a right at the next intersection, al prossimo incrocio devi girare a destra. Abbiamo già visto la forma take a right nell'articolo dedicato al verbo irregolare to take.

Oh boy, this t-shirt wants washing!, questa maglietta deve essere lavata!

Wanna do

In inglese americano, nel parlato veloc, il suono di want to si distorge fondendosi in una sola parola slang, wanna, spesso nei testi delle canzoni.
Allo stesso modo la formula (I'm) going to diventa (I'm) gonna.

I wanna go home, voglio andare a casa.
I'm gonna go home, andrò a casa.

I want something, I want to do something, I want you to do something

Per concludere, ricapitoliamo la corretta forma dell'uso del verbo to want con tre esempi:

I want an orange, voglio una arancia.
I want to learn English, voglio imparare l'inglese.
I want you to learn English, voglio che tu impari l'inglese.



Buzzy English: On second thought, a ripensarci bene
Pubblicato il in Si dice così

On second thought, a ripensarci bene

Qualche volta cambiamo idea e il modo di dirlo è on second thought, a ripensarci bene. Una formula linguistica veloce ed efficace che presume non tanto un ripensamento ma una nuova valutazione. >>

Buzzy English: Come si dicono le note musicali in inglese
Pubblicato il in Si dice così

Come si dicono le note musicali in inglese

Chi è appassionato di musica sa che mentre da noi la scala di note è il classico Do Re Mi Fa Sol La Si, negli spartiti anglosassoni si ritrovano come le lettere dell'alfabeto A B C D E F G. Vediamo meglio perché. >>

Buzzy English: May your dream come true! Il migliore augurio per ogni evenienza
Pubblicato il in Si dice così

May your dream come true! Il migliore augurio per ogni evenienza

Che i tuoi sogni si possano avverare. Ecco un augurio che mi piace molto. In italiano suona un po' artificiale e accademico, in inglese invece è una espressione di uso comune. Vediamone le tante sfaccettature e forme. >>

Buzzy English: Perché si dice tips and tricks?
Pubblicato il in Si dice così

Perché si dice tips and tricks?

Come spesso accade, diamo per scontato quello che magari non lo è. Questo spazio di conoscenza della lingua inglese per i bambini si chiama tips and tricks, allora vediamo cosa significa questa espressione linguistica e perché si dice così. >>