Apri le porte al futuro di tuo figlio
APRI LE PORTE
AL FUTURO
DI TUO FIGLIO
Lezioni di inglese online per bambini
Buzzy English: Come si dicono le note musicali in inglese
Pubblicato il in Si dice così
A cura di

Come si dicono le note musicali in inglese

Per alcuni la musica è un contorno,una decorazione della vita, per altri (meincluso) è uno degli ingredienti della vita, senza il quale manca qualcosa. C'è musica nella voce, nel sono del mare, nel vento. Il tuono è musica. I passi che riconosciamo di una persona cara che torna a casa sono ritmo. Poi ci ono anche le stonature, le note fuori scala. Quando abbiamo un malinteso e proprio non ci capiamo.

Le note da noi hanno il nome Do Re Mi Fa Sol La Si, in quest'ordine, la chiave appunto del capostipite Do. Perché Perché chiamiamo el note così?

Perché chiamiamo le note Do Re Mi Fa Sol La Si

Storia curiosa. Questa denominazione risale al XI secolo, ad opera di Guido Monaco, conosciuto anche come Guido d'Arezzo che attribuì il nome a ciascuna nota prendendo le prime due iniziali dei versi del canto in latino Ut queant laxis di , senza che l'autore avesse affatto pensato il canto per questo fine!

Ut queant laxis
Resonare fibris
Mira gestorum
Famuli tuorum
Solve polluti
Labii reatum,
Sancte Iohannes

Quindi a quel tempo la scala era Ut Re Mi Fa SOl La.

Mancava la settima nota, che fu ricavata dalle iniziali delle due parole che formavano 'ultimo versetto sempre del canto Ut queant laxis.

Sancte Iohannes

Perché la nota musicale Do si chiama così

La nota Ut, l'attuale "Do", fu successivamente sostituito appunto dal Do su iniziativa del teorico della musica Giovanni Battista Doni. Indovina perché? Già, le prime iniziali del suo cognome, Doni! Ognuno vuole lasciare un eco di sé nella vita e il nome della più importante nota musicale è un ottimo modo.

Perché in inglese le note si chiamano A B C D E F G

Prima di Guido Monaco, le note musicali venivano semplicemente indicate con le lettere dell'alfabeto, a partire dal "La" che era A. Quindi A B C D E F G.

A = La
B = Si
C = DO
D = Re
E = Mi
F = Fa
G = Sol

Come si dice diesis (♯) e bemolle (♭) in inglese

Per completare, diesis in inglese si dice sharp, quindi ad esempio, Do diesis (Do♯) si scrive C sharp (C♯).

Bemolle in inglese si dice flat, quindi ad esempio, Si bemolle (SI♭) si scrive B flat (B♭).

Non c'è dubbio che il nostro sistema sia più musicale e utile al solfeggio. Tuttavia forse, dico forse, è meglio il sistema antico, quello che usa le lettere dell'alfabeto. Perché? Perché è più semplice, perché è pi immediato, e la semplicità è, come abbiamo visto nell'articolo Se è facile, il bambino impara, uno dei segreti dell'apprendimento.

Buona musica e buona vita!
Music is life!


Buzzy English: On second thought, a ripensarci bene
Pubblicato il in Si dice così

On second thought, a ripensarci bene

Qualche volta cambiamo idea e il modo di dirlo è on second thought, a ripensarci bene. Una formula linguistica veloce ed efficace che presume non tanto un ripensamento ma una nuova valutazione. >>

Buzzy English: Forma inglese I want you to do, da non sbagliare
Pubblicato il in Si dice così

Forma inglese I want you to do, da non sbagliare

I want you to do è una forma inglese da non sbagliare. Se invece traduci letteralmente "io voglio che tu faccia" dall'italiano, facciamo uno degli errori più importanti nella grammatica inglese. >>

Buzzy English: May your dream come true! Il migliore augurio per ogni evenienza
Pubblicato il in Si dice così

May your dream come true! Il migliore augurio per ogni evenienza

Che i tuoi sogni si possano avverare. Ecco un augurio che mi piace molto. In italiano suona un po' artificiale e accademico, in inglese invece è una espressione di uso comune. Vediamone le tante sfaccettature e forme. >>

Buzzy English: Perché si dice tips and tricks?
Pubblicato il in Si dice così

Perché si dice tips and tricks?

Come spesso accade, diamo per scontato quello che magari non lo è. Questo spazio di conoscenza della lingua inglese per i bambini si chiama tips and tricks, allora vediamo cosa significa questa espressione linguistica e perché si dice così. >>