Buzzy English: Good things come to those who wait, le cose belle accadono a chi sa aspettare
Pubblicato il in Idiomi inglesi
A cura di Buzzy English

Good things come to those who wait, le cose belle accadono a chi sa aspettare

Si sa, chi troppo vuole nulla stringe e così chi vuole tutto e subito. Più o meno è questo il senso dell'espressione idiomatica di oggi.

Good things come to those who wait, le cose belle accadono a chi sa aspettare.

E se non fosse proprio così? Nel senso che forse questo detto non solo non significa questo ma l'opposto. Forse. Vediamo perché.

Good things come to those who wait but only the things left by those who hustle

Oggi ho scoperto un blog interessante chiamato Thought Catalogue, in lingua inglese. Uno di questi articoli si intitola Why The Saying “Good Things Come To Those Who Wait” Is Completely Wrong scritto dall'autrice < a href="https://www.jenglantz.com/" rel="author" target="blank">Jen Glanz, traducendo il titolo otteniamo: "perché il detto le cose belle accadono a chi ha pazienza è sbagliato".
Inutile dirlo, mi ha incuriosito.

Making a long story short (se questa espressione ve la siete persa, andate a leggere l'articolo
A long story short... facendola breve
) l'espressione idiomatica completa sarebbe:

Good things come to those who wait but only the things left by those who hustle, le cose belle accadono a chi sa aspettare, ma solo le cose che hanno lasciato coloro che invece si affrettano.

Già, in altre parole si ribalta il senso del tutto. Non è l'elogio della pazienza e di una fiduciosa attesa, ma il suggerimento a non lasciarsi scappare le occasioni e di darsi da fare.

Thought Catalogue, un contenitore di pensieri ben scritti

Colgo l'occasione per suggerire di leggere qualche articolo del blog Thought catalogue. Tanti spunti di riflessione, ben scritti, che talvolta fanno sorridere, altre volte scaldano il cuore.

Ovviamente tutto in inglese ma voi lettori di Buzzy English certo non vi arrendete davanti a un articolo in lingua inglese :-)

Buona lettura!